Openoffice: sostituiamo i font di Vista (Calibri, Constantia & co.)

Windows Vista quattro anni fa ha introdotto 6 nuovi font: Cambria, Calibri, Candara, Consolas, Constantia e Corbel. Ultimamente stanno trovando sempre più diffusione nei documenti, anche perché Calibri è diventato il nuovo font predefinito di Microsoft Office.

Come visualizzare questi documenti in Openoffice? La cosa più logica sarebbe installare i caratteri. Tuttavia, a differenza dei “Core fonts for the web” (come Times new Roman e Arial), non sono stati resi liberamente disponibili dalla casa madre.

Il visualizzatore di Powerpoint (freeware) comprende i 6 font, tuttavia è inclusa la seguente clausola:

You may use the fonts that accompany the PowerPoint Viewer only to display and print content from a device running a Microsoft Windows operating system.

In altre parole, i font possono essere usati “solo su un computer con Windows in esecuzione”. La formula (pur non chiarissima) sembrerebbe limitare l’uso dei font al sistema operativo Windows.

Tre le possibilità:
1) Farci rimandare il documento in PDF (ma non sempre è possibile, soprattutto se si tratta di un documento che vogliamo modificare)
2) acquistare una licenza per i font (299$)
3) sostituire i caratteri, usando la tabella di sostituzione di Openoffice

Naturalmente non esistono cloni liberi dei 6 font, quindi ho cercato dei sostituti approssimativi tra i font di Ubuntu. Ad esempio Linux Biolinum ha dimensioni e metrica molto simili a Calibri, ma è semiserif. Potete fare delle prove, per cercare font anche più somiglianti.

Questi i pacchetti dei font che ho usato come sostituti:

ttf-inconsolata ttf-linux-libertine ttf-mgopen ttf-linex

Anche alcuni font di Windows XP non sono direttamente disponibili su Ubuntu. Ecco dei sostituti:
Arial Narrow→Free Helevetian Condensed (t1-cyrillic)
Century Gothic→ URW Gothic L
Tahoma→Dejavu Sans

Se volete andare oltre e sostituire anche Times New Roman e Arial potete usare i seguenti caratteri:
Arial → Liberation Sans
Times New Roman → Liberation Serif
Esistono font più somiglianti (come FreeSans e FreeSerif), ma soltanto i font Liberation hanno metrica e dimensioni praticamente identiche ai due font Microsoft.

Questo post è entrato a far parte della guida Cosa fare dopo l’installazione di Ubuntu 10.04 Lucid Lynx? Guida completa

Annunci

One thought on “Openoffice: sostituiamo i font di Vista (Calibri, Constantia & co.)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...