LaTeX sempre aggiornato su Ubuntu

Nei repository di Ubuntu è presente TeXlive, la popolare distribuzione di LaTex.

Per chi non lo sapesse, LaTeX (pronuncia: latek) è un potentissimo software di composizione tipografica. È basato sul principio della distinzione fra forma e contenuto e consente di creare pubblicazioni di altissima qualità.

La versione presente nei repository ufficiali non è aggiornata nel corso di vita del sistema operativo. Esiste un PPA, ma solo per Precise, e poco aggiornato.

Esiste una soluzione. Si tratta di uno script, che potete scaricare con il seguente comando:
wget https://github.com/scottkosty/install-tl-ubuntu/raw/master/install-tl-ubuntu && chmod +x ./install-tl-ubuntu

Prima di andare avanti, ricordiamoci di fare pulizia dei pacchetti TeXlive di Ubuntu eventualmente installati in precedenza:

sudo apt-get remove texlive*

A questo punto si può avviare:
sudo ./install-tl-ubuntu

Lo script avvia l’installazione via internet, scaricando la versione completa di TeXlive.

Se abbiamo una connessione lenta o vogliamo fare un installazione offline, possiamo in alternativa scaricare in anticipo l’ISO di TeXlive e darla in pasto allo script:

chmod +x ./install-tl-ubuntu --iso nomeiso.iso

A questo punto abbiamo TeXlive installato e facilmente aggiornabile. Basta lanciare:

sudo "/opt/texbin/tlmgr -gui"

e abbiamo l’interfaccia grafica di TeXlive manager.

Eye of GNOME: pulsante per modificare i file con GIMP (Ubuntu)

Eye of gnome: interfaccia predefinita

A partire da Ubuntu 10.04,  il visualizzatore di immagini Eye of Gnome presenta un comodo pulsante per modificare le immagini. L’editor proposto è il gestore di foto: F-spot (Ubuntu 10.04) o Shotwell (Ubuntu 10.10).

E se volessimo usare un altro programma, come GIMP?

Niente di più semplice.

Apriamo l’editor di configurazione Gconf (alt+F2 → gconf-editor)
andiamo su /apps/eog/ui
quindi modifichiamo la chiave “external_editor”

inserendo la stringa “gimp.desktop”.

Questo sarà il risultato:

Eye of gnome: interfaccia personalizzata

Ubuntu 10.04: Chromium sposta i pulsanti a sinistra (con il tema predefinito)

L’ultima versione stabile di Chromium per Ubuntu 10.04 (5.0.375.70~r48679-0ubuntu2~ucd2~lucid) porta con sé un’importante novità: i pulsanti seguono la posizione stabilita dal tema GNOME.
Quando si usa il tema predefinito di Ubuntu 10.04 i pulsati appaiono così a sinistra, in coerenza con il nuovo stile del sistema operativo sudafricano. Con i “vecchi” temi i pulsanti restano invece a destra.

Per installare l’ultima versione di Chromium bisogna aggiungere il ppa stabile:

sudo add-apt-repository ppa:chromium-daily/stable && sudo apt-get update

Ubuntu: convertire PDF in testo o html, estrarre le immagini

Il pacchetto poppler-utils di Ubuntu contiene alcuni programmi utili che permettono di operare con i PDF.

sudo apt-get install poppler-utils

Il comando pdftotext estrae il testo da un file pdf.
Si usa nel seguente modo:

pdftotext [opzioni] nomedocumento.pdf nometesto.txt

nel caso di pdf protetto da password:

pdftotext -upw 'password' nomedocumento.pdf nometesto.txt

Il comando pdftohtml funziona in modo del tutto analogo.

pdftohtml [opzioni] nomedocumento.pdf nome.html

per visualizzare correttamente il documento nel browser dobbiamo però aggiungere manualmente una riga prima di </head> :

<meta http-equiv="Content-Type" content="text/html; charset=utf-8">

Se vogliamo soltanto estrarre le immagini possiamo usare il comando pdfimages

pdfimages [opzioni] nomedocumento.pdf radice_immagini

Come impostazione predefinita le immagini sono salvate in formato PPM o PBM. Specificando l’opzione “-j” sarà invece usato il formato JPEG per le immagini colorate.

Infine i comandi pdfinfo e pdffonts visualizzano rispettivamente le informazioni complete sul documento e l’elenco dei font utilizzati. Il secondo è molto utile quando convertiamo un pdf in testo e vogliamo ricostruirne la formattazione originaria.

Applicazione java per i mondiali di calcio Sudafrica 2010 su Linux

Fixture Sudáfrica 2010 è un’applicazione java che ci informa sugli stadi e sugli orari delle partite del mondiale sudafricano.

Possiamo anche inserire i risultati delle partite: le classifiche e gli abbinamenti degli scontri diretti saranno calcolati automaticamente.

Il programma è completamente in lingua spagnola.

Nel sito ufficiale troviamo anche una versione per Linux.

Dopo averla scaricata, estraiamola in una directory. Troveremo il file Fixture_SouthAfrica_2010_v2.0.jar, che potremo avviare da terminale:

java -jar Fixture_SouthAfrica_2010_v2.0.jar